VINO VERDICCHIO DOC CLASSICO DEI CASTELLI DI JESI “ZAFFA” ANFORA

Regione viticola:
Marche, Provincia di Ancona.
Ubicazione dei vigneti:
nell’area Classica di produzione del Verdicchio nel Comune di Poggio San Marcello contrada Gioncare
Vitigno:
90% Verdicchio e 10% di altre uve (Chardonnay, Trebbiano e Malvasia)
Superficie:
30 Ha.
Sistema di coltivazione:
Cortina semplice.
Densità d’impianto:
3333 ceppi per Ha, con carico di 18-22 gemme a pianta.
Rese per ettaro:
140 q.li di uva.
Età del Vigneto:
5 anni.
Suolo:
Prevalenza di argille mioceniche e plioceniche miste a sabbia con tendenza al calcareo.
Esposizione ed altitudine:
Nord Est – Nord Ovest a 400-420 mt. s.l.m.
Tenore alcolico:
12 % vol.
Vinificazione:
Pressatura soffice, flottazione e pulizia dei mosti, su procede all’abbattimento della temperatura a 2 ore dalla vendemmia.
Fermentazione a temperatura controllata con lieviti selezionati con successiva permanenza sulle fecce. Filtrato accuratamente e trasferito in vasche di stoccaggio.
L’imbottigliatura viene effettuata controllando (con l’utilizzo di gas inerti) che l’aria non venga mai a contatto
con il vino.
Note di degustazione:
si presenta con brillante colore giallo paglierino sfumato di verde e note dorate che aumentano nella maturazione;
all’olfatto ha fragranze di frutta matura e fiori di campo con percettibile sentore di mandorle amare. Il gusto morbido e armonico ripropone delicate emanazioni fruttate. Va servito a 11°/12° C.
Conservazione:
Vino di buona struttura da degustare giovane che dà il meglio se consumato entro l’annata di produzione.
Abbinamenti:
La sua giovane e fragrante struttura suggerisce di concederlo a piatti della marineria, sia tradizionali che
della moderna cucina. La sublimazione avviene con primi piatti in salse bianche di pesce (risotti e spaghetti alle vongole) e con base di ortaggi. Non ha rivali sul pesce azzurro. Eccellente è il matrimonio con carni bianche di bassa corte fino a giovani ovini, come anche in diverse elaborazioni tartufate e sul fegato grasso.
Bottiglia:
Anfora Avir